Pensioni e PrevidenzaInfinite possibilità - Endless opportunities

Pensioni e previdenza

esploratore

Progetta con noi il tuo futuro

Le riforme introdotte negli anni ‘90 hanno ridotto sensibilmente l’importo delle pensioni future, specie per i più giovani

Alla pensione pubblica va necessariamente affiancato un ulteriore livello di copertura “la previdenza complementare

Quest’ultima, attuabile su base volontaria, serve a garantire al sottoscrittore un tenore di vita adeguato una volta in pensione

Consigliarti le migliori soluzioni è la parte essenziale del nostro essere consulenti previdenziali

La maturità può essere un periodo meraviglioso, non farti trovare impreparato. Il domani appartiene a coloro che possono sentirlo arrivare…

Qualità e competenza d'esperti

  • Valutiamo il tuo profilo (caratteristiche personali, lavorative e familiari)
  • Decidiamo insieme quanto versare (Tfr e/o integrazione) e in che modo
  • Scegliamo Il fondo pensione giusto (solidità e prospettive)
  • La linea d’investimento (prudente – media – dinamica)
  • Valutiamo i costi di gestione e amministrazione
  • Decidiamo infine la soluzione migliore
professionista

Richiedi la tua Videoconsulenza - Prenota subito il tuo appuntamentoParla con un nostro consulente in videochat o in agenzia

Contattaci

I Fondi pensione e i piani individuali di previdenza

Piani individuali di previdenza (Pip)

Sono forme pensionistiche complementari istituite dalle imprese di assicurazione alle quali posso aderire individualmente tutti i lavoratori. Le più diffuse in Italia con tre milioni di iscritti…

Fondi pensione aperti (FPA)

Sono forme pensionistiche complementari istituite da banche, imprese di assicurazione, SGR (società di gestione del risparmio) e SIM (società di intermediazione mobiliare) …

Fondi pensione chiusi
(o negoziali)

Sono forme pensionistiche complementari istituite dalle rappresentanze sindacali e dai datori di lavoro nell’ambito degli accordi di contrattazione nazionale in materia di…

Per scegliere il fondo pensione più adatto serve sapere che

  • Sono classificati a seconda del soggetto che li istituisce
  • Operano nei mercati finanziari secondo il meccanismo della “capitalizzazione”
  • I contributi versati vengono investiti secondo la linea di gestione (obbligazionaria, azionaria o mista) scelta dall’iscritto
  • Al pensionamento il capitale accumulato viene erogato sotto forma di rendita o di capitale
nonni

Contrariamente a quanto spesso si pensa i fondi pensione non si rivolgono ai soli lavoratori (dipendenti). Ecco chi può aderire e con quali modalità:

  • Ai fondi aperti può aderire chiunque, sia in forma individuale che collettiva
  • Ai PIP può aderire chiunque solo in forma individuale
  • Ai fondi chiusi possono aderire solo i lavoratori appartenenti alla categoria di riferimento
  • Gli iscritti ai fondi chiusi possono aderire anche ad un fondo aperto o un PIP

È possibile iscrivere anche un soggetto fiscalmente a carico come un figlio minore, studente o coniuge, mantenendo anche in questo caso la possibilità di usufruire dei benefici fiscali previsti dalla legge

I vantaggi fiscali sono notevoli

  • I contributi versati annualmente nel fondo (ad esclusione del TFR) sono deducibili entro il tetto annuale di €5.164,57
  • Il regime fiscale è agevolato. I fondi pensione sono tassati con un’aliquota del 20% mentre altre forme di investimento (ex polizze vita) sono attualmente tassate al 26%
  • La pensione integrativa, in fase di erogazione, è tassata con aliquota dal 15% al 9% inferiore alle aliquote IRPEF sui redditi che vanno dal 23% al 43%

L’aderente può scegliere il comparto più adatto al proprio profilo d’investitore:

  • obbligazionario (prevalenza di titoli obbligazionari)
  • azionario (prevalenza di titoli azionari)
  • misto (bilanciato tra titoli azionari e obbligazionari)
  • garantito (garanzia della restituzione del capitale versato ed eventualmente anche di un rendimento minimo)
  • Il piano di risparmio del fondo pensione è flessibile
  • Le scelte fatte al momento dell’adesione sono modificabili nel tempo
  • E’ ammessa la possibilità di cambiare fondo scegliendo liberamente dove trasferire la propria posizione pensionistica decorsi due anni dal momento dell’iscrizione

Le risorse versate:

  • sono impignorabili, insequestrabili e non possono essere toccate anche in caso di fallimento del gestore
  • in caso di morte prima della pensione integrativa, quanto accumulato sino a quel momento spetta agli eredi o altri beneficiari eventualmente indicati

La pensione integrativa viene erogata una volta maturati i requisiti per la pensione di base e dopo aver versato per almeno cinque anni in un fondo di previdenza complementare:

  • Interamente in rendita vitalizia
  • Per il 50% massimo in capitale ed il resto in rendita
  • Interamente in capitale se d’importo esiguo

In alcuni casi è possibile riceverla anticipatamente ottenendo una Rendita Integrativa Temporanea Anticipata (RITA)

Alcuni fondi offrono coperture assicurative accessorie che prevedono la reversibilità della pensione integrativa e/o coprono rischi legati ad invalidità o non-autosufficienza

sidebar-staff-angelo-new-theme

Angelo Pittelli

Family Welfare Specialist

Vuoi una consulenza di prima classe per la tua pensione?

CHIEDI DI ESSERE RICHIAMATO

Per parlare al telefono con uno dei nostri consulenti, lascia il tuo numero e sarai richiamato al piu’ presto.

error: